Viaggi Verso di Noi

Burgos…

Metà Settembre 2018

Ricordo uno dei giorni più difficili su quel magico cammino che percorsi alcune settimane fa.

Ero arrivata a Burgos, una delle città più belle della Spagna, ma uno dei posti che amo di meno in questo mondo.

L’ anno scorso salutai persone speciali e non le rividi più.

Quest’ anno pensavo andasse diversamente.

Eravamo cinque amici che camminavano insieme da giorni e anche un solo giorno su quel cammino significa tanto. Da Burgos in poi proseguimmo in tre.

Ricordo ancora quella sera quando un caro amico spagnolo era arrivato apposta per salutarmi, sebbene non ci capissimo molto. Mi portò a cena in un posto esclusivo e fu in grado di tirarmi un po’ su il morale, fino a quando non ricevette un telefonata terribile e se ne dovette andare.

Quel giorno imparai che anche il cammino più bello non è sempre rose e fiori.

Imparai che ogni singolo istante è importante e di non dare mai per scontato neanche un minuto passato con qualcuno.

Imparai che le cose vanno e vengono e che ciò che ci causa dolore è non lasciarle andare. Nulla è certo o sicuro, ma tutto è impermanente.

Quel giorno imparai a vivere appieno ogni istante, a respirare a pieni polmoni, a gioire di un sorriso e ad abbracciare la tristezza, perché nella vita tutto passa.

Anche noi siamo solo di passaggio.

Il cammino mi insegnò a prendere e lasciare andare in ogni momento, sapendo che quello dopo è sempre nuovo, sempre diverso, ma ricco di tutte le infinite possibilità che la vita ci riserva.

Quel giorno mi promisi di imparare ad amare ogni attimo su questa terra, perché la vita è un dono, come le persone che incontriamo e chi è con noi oggi non è detto che ci sia anche domani.

Esiste solo un momento, quello presente che è l’ unico che ci appartiene davvero.

Quel giorno decisi che prima o poi sarei riuscita a dare il giusto valore ad ogni singolo giorno e continuerò così per tutta la vita..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *