Verso Viana…

30 Agosto 2018

 

Il cammino, come la vita, ti porta dove meno te l’aspetti.

Mi è stato insegnato solo di chiedere e di aspettare a cuore aperto, perché una risposta arriva sempre, bisogna soltanto saperla cogliere.

Oggi ho passato una giornata meravigliosa.

Ho camminato sotto il sole cuocente per ore da sola e cantavo e annusavo le piante di finocchio selvatico che crescevano lungo la via.

Quando ero stanca mi mettevo all’ombra di un cespuglio di more a fare uno spuntino e poi proseguivo, sempre sola.

Finché qualcuno mi accompagnó nel momento più faticoso.

Sono arrivata in un paese che pensavo di non avere mai visto in vita mia, anche se ci ero già passata un anno fa. Mi sono fermata nell’ostello della signora Annalisa, una siciliana che ci ha coccolati come quando la domenica si va dalla nonna a mangiare e tutto è pronto e comodo.

Ho conosciuto persone fantastiche e condiviso parole che vanno al di là della mia mente.

Ho pianto dal ridere e piango ancora ripensando ad alcuni momenti speciali.

Ho nel mio cuore un’emozione che trascende qualsiasi altra, quella stessa emozione che il cammino mi regaló l’anno scorso, nel giorno che considerai il più magico. Ciò che posso dire è soltanto Grazie a questa vita che mi dona infinite possibilità in ogni istante, devo solo imparare a coglierle.

E grazie ad ogni persona che passa sul mio cammino, è per me il regalo più prezioso. Buonanotte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *